Privacy Policy

Come sincronizzare due Mac (magari iMac e MacbookPro)

----------------Sponsor----------------

----------------Sponsor----------------

Eh già, sembra la cosa più facile del mondo, ma in realtà ho dovuto impiegare non poco tempo per trovare una soluzione al problema.

Moltissimi sono infatti i software che consentono di tenere sincronizzati Mail, Contatti e Calendari tra due Mac: la scelta è veramente ampia (a partire da Mobile Me di Apple) per cui il problema non si pone.

Molto più utile, a mio avviso, sarebbe la possibilità di tenere sincronizzati file e cartelle su due Mac, in modo rapido e veloce, soprattutto per le persone che, come me, utilizzano un Mac fisso al lavoro (un iMac) ed un portatile a casa (un Mac Book Pro). Ancor più se gli stessi documenti fatti a lavoro devono poi essere “esibiti” a clienti fuori ufficio. E’ vitale, quindi, che i file siano perfettamente sincronizzati tra i due computer.

Ho provato diverse soluzioni “web based”: da Dropbox (che consente la creazione di una cartella “virtuale” nella quale copiare i nostri file, che verranno automaticamente copiati su un server remoto) a SugarSync (simile a Dropbox, ma in teoria consente la sincronizzazione tra computer diversi… l’ho provato e devo dire di non essermi trovato molto bene). Nè Dropdox nè SugarSync sono riusciti a darmi uno strumento veramente “solido” per sincronizzare i miei file, anche perchè “pagano” l’obbligo di essere connessi ad internet per effettuare la sincronizzazione, in più, c’è comunque un impiego di “banda dati” per sincronizzare i file che potrebbe pesare in maniera negativa sulle attività quotidiane.

Poi ho provato con degli script da terminale (rsync), con qualche artificio su Time Machine e con altri programmi di backup (backuppando a fine giornata tutto il lavoro fatto sul fisso, salvandolo su chiavetta e ripristinandolo sul portatile)… troppo macchinoso.

Finalmente, l’illuminazione. Ho trovato questo: Synk della Decimus Software. Non so da dove siano spuntati sti qua, fatto sta che hanno risolto molti problemi della mia vita professionale.

In sostanza, Synk, consente di tenere sincronizzati due Mac (parlo di cartelle e file) in modo veramente veramente veloce: basta collegare un hard disk esterno, creare un nuovo “script” (è un passaggio semplicissimo, praticamente consiste nello scegliere quali cartelle tenere sincronizzate) ed avviare il programma.

Nel mio caso, la soluzione ideale è stata questa:

– copio, in maniera automatica, alcune mie cartelle, dall’iMac all’hard disk esterno. Visto che l’iMac è il mio computer principale, non voglio dare, di default, la possiblità che i suoi contenuti vengano sovrascritti dagli script; per cui dò solo la possibilità di copiare DA iMac, VERSO Hard Disk esterno.

– il programma entra in stato di “allerta”: ogni modifica ad un file compreso nell’elenco delle cartelle che voglio tenere sincronizzate viene “notificato” e copiato sull’hard disk esterno nella sua versione più recente.

– Finito di lavorare in ufficio, stacco l’hard disk esterno (con dentro i file copiati in maniera automatica dall’iMac) ed una volta a casa collego l’hard disk esterno al portatile


– A questo punto entra in azione uno script (creato precedentemente, in modo simile a quanto visto prima) che copia i file dall’hard disk esterno al MacBook Pro. In questo modo, in 10 secondi, riesco ad avere tutti i file del mio iMac, anche a casa, sul portatile

– Synk dà la possibilità di “approvare” le azioni proposte (la copia dei file) così come di fare tutto in automatico (a vostro rischio e pericolo… si sa mai ! )

In definitiva, veramente una manna dal cielo. Questo Synk, in accoppiata col sempre ottimo time machine (che mi ha salvato “la vita”, almeno quella professionale, più di una volta), è la soluzione migliore, per utenti che come me vogliano tenere sincronizzati file e cartelle di due Mac diversi.

Spero di esservi stato utile con questa segnalazione.

Alla prossima,

Gorilla
PS: Synk è scaricabile in versione Demo perfettamente funzionante; una volta scaduto il periodo di prova di può acquistare per 40 o 60 dollari, una cifra secondo me onestissima per un programma dalle mille funzionalità (che non ho, volutamente, descritto… ma ce ne sono veramente tante).

Be Sociable, Share!

  1. avatar
    • Alessandro Di Grazia
    • novembre 21st, 2013

    Ciao,
    molto interessante questa applicazione che hai appena descritto.
    Sarei interessato a sapere se secondo te può funzionare anche con una chiavetta USB, ovviamente della grandezza adeguata ad ospitare i dati necessari.

    Cordialmente
    Alessandro Di Grazia

  2. avatar

    @Alessandro Di Grazia

    Ciao Alessandro!

    A mio parere non dovrebbero esserci problemi ad usare quel software con chiavetta.

    un saluto!

    Gorilla

  3. avatar

    Saresti così gentile da rispondere ad un paio di quesiti: l’articolo sopra è un po’ datato, usi ancora lo stesso sistema o hai trovato un’altra soluzione? Se invece lo usi ancora, come si preparano i due computer? Cioè, posso prendere un disco Time machine col backup del computer principale e fare la copia sul secondo e solo dopo utilizzare il sistema che discrivi? Grazie

  1. No trackbacks yet.

Privacy Policy