Tv Full Hd e digitale terrestre: immagini non sempre al top

----------------Sponsor----------------

----------------Sponsor----------------

Risoluzione del segnale sorgente.

Chi ha recentemente acquistato un nuovo televisore, specialmente di dimensioni generose (diciamo dai 32 in su), non potrà aver fatto a meno di notare la scritta “Full Hd” che campeggia elegante sulla scatola o su qualche etichetta posta sul telaio dello schermo. Questao “blasone” sta ad indicare che il telvisore che abbiamo appena acquistato è ad alta risoluzione (la più alta in commercio, in ambito Tv) e potrà quindi visualizzare immagini ad alta definizione.

Una breve premessa: cosa si intende per “risoluzione” ?

Uno schermo è formato da un insieme di punti (pixel) disposti uno di fianco all’altro: tipicamente avremo un certo numero di “righe” di pixel orizzontali (chiamate spesso “linee”) e un certo numero di “colonne” di pixel verticali. Più è alta la densità dei pixel (più ce ne sono) più lo schermo avrà risoluzione elevata.

Nei vecchi televisori la risoluzione dello schermo era pari a 576 “linee” orizzontali: era il vecchio standard Pal.

Poi venne l’ Hd Ready e la risoluzione dei tv aumentò fino a 720 linee (in realtà è più corretto parlare di numero di pixel, piuttosto che di linee, ma preferisco per ora mantenere questa terminologia per rendere più semplice il paragone con i vecchi Tv).

In ultimo, i Full Hd, ormai divenuti lo standard per tutti i nuovi Tv Lcd, Led e Plasma, che possono fregiarsi di ben 1080 linee di risoluzione.

” Allora se ho un televisore con risoluzione più elevata vedrò meglio le immagini ! “… sento già gridare.

In realtà questo non accade “in automatico”: occorre che siano verificate alcune condizioni, affichè le immagini proiettate possano davvero definirsi “ad alta definizione” (hd).

E’ come dire: se avessi una Ferrari potrei andare sempre ai 300 all’ora in ufficio !

Questo ovviamente non sarebbe possibile: ci sarebbe infatti bisogno, oltre che di una Ferrari, di strade appositamente studiate per elevate velocità, di assenza di traffico e non ultima una bella modifica al codice della strada :-) .
Questo giusto per dire che spesso non basta avere “il mezzo” per ottenere “il risultato”.



Nel caso dei televisori, non basta avere un televisore Full hd per godere di immagini ad alta risoluzione: occorre che anche il segnale video “sorgente”, sia ad alta risoluzione.
Al contrario, visualizzare, su uno schermo Full Hd, un segnale a bassa risoluzione, spesso porta ad un degrado della qualità dell’immagine.

Per spiegare in parole povere come funziona la faccenda, proverò a fare un esempio figurato.

  1. Immaginate di dover disegnare il volto di una persona sopra un palloncino di plastica e che questo sia largo circa 5 centimetri. Immaginate di disegnare con cura tutti i vari dettagli: occhi, naso, bocca, ecc.
    Il disegno risulta ben definito e dettagliato.
  2. Una volta ultimato il disegno, immaginate di gonfiare il palloncino, fino a farlo “allargare” ad una dimensione di circa 7 centimentri. Noterete come i dettagli del vostro disegno, essendosi questo “stirato” inizino a perdere definizione.
  3. Ora immaginate di gonfiare ulteriormente il palloncino, fino a 10 centimetri. I contorni a questo punto saranno ancora meno definiti e dettagliati.

Questo accade perchè il disegno è stato originariamente “pensato” per essere “visto” su un palloncino largo 5 centimetri (dimensione alla quale il disegno “dà il meglio di sè”): gonfiandolo, il disegno si è via via riadattato, perdendo di definizione.

Immaginate ora di prendere un pallocino largo 10 cm e di disegnare lo stesso volto che avete disegnato prima.

Ora prendete i due palloncini e confrontateli. Chiaramente il secondo disegno (quello fatto apposta per il palloncino largo 10 cm), risulterà molto più definito rispetto a quello che avete gonfiato dopo aver disegnato.

Questo pittoresco esempio (mmmm…) calza a pennello col discorso delle risoluzioni.

Se abbiamo un segnale PAL (576 linee) e lo visualizziamo su un televisore a bassa definizione (576 linee), non noteremo particolari difetti di visione.

Lo stesso segnale SD (ricordo, 576 linee cioè Standard Definition), visualizzato su un televisore Hd Ready (che ospita 720 linee), sarà necessariamente più “sgranato” e meno definito (è il caso del palloncino poco gonfio, poi gonfiato a 7 cm).

Il ultimo, secondo la stessa logica, lo stesso segnale a 576 linee, visualizzato su un pannello Full hd (1080 linee), avrà un dettaglio probabilmente ancora minore (esempio del palloncino pitturato da poco gonfio, poi gonfiato a 10 cm).

Al contrario, un segnale Full Hd (1080 linee), visualizzato su un Tv Full Hd (che ha nel pannello 1080 linee) riuscirà a massimizzare la qualità del pannello, dando origine ad immagini davvero molto dettagliate in grado di farci gridare al miracolo (è l’esempio del disegno fatto su un palloncino già gonfiato a 10 cm).

Prosegui la lettura / seleziona pagina:

<<>>

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare l'articolo anche qui, gli articoli precedenti qui.

Pagine: 1 2 3 4 5

  • Trackback are closed
  • Comments (35)
  1. avatar
    • Pina
    • luglio 14th, 2010

    complimenti, sei stato chiarissimo. Fossero tutti come te……….. grazie e ….ciao

  2. avatar

    Ciao Gorilla, complimenti per l’ottimo blog che ho appena scoperto.
    mi sorge una domanda: un modo per vedere “bene” i canali TV SD su schermi (full)HD, potrebbe essere quello di vederli… in dimensioni ridotte? Intendo dire, vderli con la famosa cornice nera attorno all’immagine?
    Certo si vanificherebbe il vantaggio della dimensione del nostro schermo per cui il mio è più un discorso “per assurdo” e la domanda è solo per capire se il ragionamento fila.
    Grazie

  3. avatar

    @for those…

    Ciao For Those !

    Grazie mille per i complimenti ! Spero di riattivarmi a scrivere entro breve (vorrei fare un articolo sul 3d !).

    Per quanto riguarda la tua domanda, sicuramente è una considerazione corretta ! Anche se un po’ “forzato” (o assurdo, come dici tu), il ragionamento fila perfettamente. Tant’è che, su Sky Hd, quando trasmettono la pubblicità (che è in SD), il riquadro di visione viene ridimensionato, e compaiono appunto le bande nere attorno: immagino sia una tecnica che usano proprio per evitare che i filmati in SD delle pubblicità sgranino troppo.

    A presto !

    Gorilla

  4. avatar
    • luca
    • agosto 8th, 2010

    una domanda:
    molti film in dvd o blue ray visti con un televisore full hd non hanno la stessa fotografia delle versioni cinematografiche. sembrano venire meno le atmosfere e le luci dei film visti al cinema. sembrano più televisivi che cinematografici, perdono spessore, sembra che le riprese siano dal vivo e non cinematografiche.
    spero di essere stato chiaro.
    avete notato anche voi questo difetto?
    l’uso di un proiettore migliorerebbe la visione del film? si otterrebbe un effetto cinema?

  5. avatar
    • paolo
    • ottobre 30th, 2011

    da stampare e da distribuire fuori da tutti i negozi.
    Purtroppo le strategie di marketing sono fuorvianti per spillare più soldi possibile alla gene.

    Un po’ come i megapixel delle macchine fotografice, la gente pensa che più è meglio…onestamente preferisco una fotocamera da 5megapixel con ottica zeiss/leica piuttosto che da 12megapixel con ottica di provenienza non indicata.

    Se dovete vedere la tv normale e i dvd tenetivi stretto il tubo catodico o compratevi un hdready!

Comment are closed.