Privacy Policy

Meglio Pc o Mac ? Parte 3 – Sicurezza, prezzo e prestazioni

----------------Sponsor----------------

----------------Sponsor----------------

E siamo arrivati alla terza puntata di questo speciale ” Meglio Pc o Mac ? “.

Oggi vorrei concentrarmi su tre aspetti di eguale importanza, vale a dire:

  • Sicurezza
  • Prestazioni
  • Prezzo

Partiamo dalla sicurezza.

Meglio Pc o Mac ? La sicurezza

Il mondo Mac si è sempre contraddistinto per la grande sicurezza del sistema operativo utilizzato, sia in termini di stabilità complessiva, sia in termini di numerosità e pericolosità dei virus esistenti.

In effetti, per la piattaforma Apple, a parte qualche “scandalistica” segnalazione, i virus sono davvero mosche bianche. Ad oggi non ho mai avuto modo di assistere all’infezione di un Mac ed anche leggendo in lungo e in largo i vari forum specializzati, è davvero difficile trovare qualche esperienza in proposito.

Il software “maligno” (malware), ovvero tutti quei software che comportano in qualche modo un danno al computer o ai dati dell’utente (magari diffondendo questi ultimi in rete), ha vita molto più dura su Mac, poichè di fatto le basi sulle quali è costruito OsX, rendono l’attivazione dei codici malevoli molto più complicata.

I motivi principali sono essenzialmente due:

  1. OsX è più sicuro perchè, anche utilizzando un account utente “amministratore” (cioè avendo pieni poteri sul contenuto del computer), certe azioni sono eseguibili solo dando esplicita conferma ed inserendo l’apposita password di amministrazione. E’ chiaro che questo rende molto più difficile la vita ai software malevoli che vorrebbero “auto-attivarsi”: ciò non è possibile proprio grazie al fatto che qualsiasi processo che ha ripercussioni sulle parti “critiche” del sistema, deve essere confermato dall’utente
  2. La minor diffusione: altro motivo fondamentale della scarsità di Virus per Osx è da ricercare nel limitato numero di computer Apple rispetto all’enorme quantità di Pc Windows al mondo. Questo, di fatto, rende molto più appetibile, per un eventuale hacker, la creazione di un malware che funzioni “sotto” Windows

I vantaggi della grande sicurezza dei Mac sono abbastanza ovvi. Un minor (quasi nullo) rischio di Virus comporta:

  1. Minima probabilità di avere problemi con il sistema operativo
  2. Minima probabilità di perdere dati
  3. Minima probabilità di vedere i propri dati diffusi in rete
  4. Non c’è la necessità di installare un antivirus (a tutto vantaggio delle prestazioni complessive)
  5. Non c’è la necessità di eseguire periodicamente scansioni

Su Windows (in particolare Xp) la situazione è molto differente.

L’installazione del sistema comporta la creazione di un utente “amministratore” che ha pieni privilegi sulle risorse del sistema (cioè ha pieno controllo sul contenuto del computer). Per questo motivo, può essere avviato, inavvertitamente e senza la richiesta di inserimento password, un programma che contiene un virus, e che ha ripercussioni sul sistema. E’ chiaro quindi che il sistema è molto più esposto a danneggiamenti di quanto non lo sia un Mac.

Inoltre, la grande quantità e varietà di malware (da quelli più “tradizionali”, sotto forma di file “exe” eseguibili, a quelli più maligni, nascosti magari nel codice di una pagina web) costringe gli utenti ad utilizzare per forza di cose un antivirus.

Fortunatamente esistono moltissimi Antivirus per Windows (anche gratuiti): c’è addirittura l’imbarazzo della scelta. Anche gli aggiornamenti degli stessi antivirus sono diventati davvero molto tempestivi, per cui, con un buon antivirus sempre aggiornato si può stare abbastanza tranquilli.

Il vero problema degli antivirus su Windows è che comportano in ogni caso un peggioramento (in alcuni casi importanti, in altri impercettibile, a seconda della “potenza” del computer) delle prestazioni. Ogni file “processato” dal sistema, dovrà infatti essere “letto e controllato” dall’antivirus, prima che questo possa essere destinato al suo uso originale.

Per quanto riguarda le versioni più recenti di Windows (Vista e Seven), gli utenti hanno dovuto fare i conti con le finestre di dialogo aperte dal sistema operativo per avvisare l’utente di alcuni eventi che potrebbero avere ripercussioni sulla salute del sistema. In realtà, per alzare le barriere, spesso questi messaggi avvisano l’utente in modo troppo frequente ed invasivo. Manca poco alla finestra di avviso “si sta per aprire Word: continuare ? “. Sul tema c’è una divertente pubblicità fatta da Apple, parte della campagna “I’m a Mac”. Eccolo.

Probabilmente non c’è bisogno di approfondire troppo la questione: in questo frangente Mac vince con grande distacco.

Be Sociable, Share!

Prosegui la lettura / seleziona pagina:

<<>>

Pagine: 1 2 3

  1. avatar

    @danijoker

    Ciao Dani !

    Beh, che dire benvenuto (quasi) nel mondo Mac ! Mi pare di aver capito bene la tua situazione per cui mi sento di farti queste raccomandazioni:

    1) Assicurati che i siti di poker online che frequenti diano la possibilità di giocare via browser (tipo firefox); questo perchè so che nella maggior parte dei casi ogni sito ha il proprio “client” (il classico programma da scaricare per giocare senza usare il browser); ecco, in questo caso, i client spesso sono solo per PC e non per Mac. Quindi occhio, assicurati che tu possa “sopportare” di giocare tramite browser, se il sito di poker che frequenti non ha un client per mac. In aternativa, puoi sempre installare “parallels” (o bootcamp) per avviare windows sul tuo mac (non è difficile, vedrai).

    2) Per la grafica / potenza, da quelle che ho capito essere le tue esigenze, ti dico: stai basso con le cifre. Non ha senso tutta sta potenza a meno che tu non utilizzi il mac per lavoro o per fare grafica 3d, oppure per montare video in hd o in ultimo per giocare (cosa che su mac non è molto usuale). Per cui il mio consiglio è: 1700 bastano e avanzano nel tuo caso !

    @Vale_theBlogger

    Ciao Vale ! E’ vero, i mac sono più cari. C’e’ però da dire che esiste un fiorente mercato dell’usato (prova a googolare “mac usato” o “max exchange”) con il quale si possono fare ottimi affari. Magari qualche bell’imac della passata stagione (un anno fa…) al 30% in meno. niente male !

    Per i programmi di grafica come PS sicuramente non andrei sotto il core i5 (considerando che, mi pare di ricordare che su mac book pro e imac gli i3 non li montano neanche più)

    Ciao a tutti !

  2. avatar
    • danijoker
    • giugno 25th, 2011

    innanzitutto grazie per le risposte…

    cmq per le poker room non credo ci siano client che non vanno su mac, vista la popolarità del gioco..o per lo meno non ho mai sentito nessuno lamentarsi di un problema del genere quindi ne sono abbastanza sicuro (anche perchè frequento i siti più famosi)

    per la potenza me l’han detto anche altri che potrei anche accontentarmi di qualcosa di meno visto x quello per cui lo userò..certo quando fai i paragoni fra i vari mac ti vien sempre voglia di puntare a quello migliore..:)..comunque sia potrei anche andare su un 13′ e risparmiare un pò..

    grazie di nuovo per l’aiuto Gorilla!!..;)

  3. avatar
    • Misha
    • maggio 16th, 2012

    Non concordo sul fatto che il Mac sia più sicuro. Premetto che sono un utente Mac da molto tempo, ma ci sono alcune pecche da sviscerare:

    1. Se è vero che un virus su un computer Mac è trovarlo, è anche vero che quando se ne presenta uno è difficile accorgersene (a meno che non abbia effetti visivi o elimini files) e soprattutto a meno che uno sviluppatore Apple non lo riceva, la patch per contrastare il virus può arrivare mesi dopo.

    2. Come specificato sopra, Apple effettua pochi grandi aggiornamenti del sistema all’anno, come hai detto circa uno o due ogni sei mesi. Probabilmente OS X ha molti bug ma non sono ancora stati scoperti o utilizzati e forse non verranno mai riparati.

    3. Può essere difficile ottenere i permessi di amministratore attaccando la macchina da Internet, non altrettanto se si dispone fisicamente del computer. Si trovano cercando in Internet diversi metodi per creare un account amministratore senza conoscere la password e anche in presenza della protezione Open Firmware, che come nei computer PC protegge il BIOS da modifiche non autorizzate.

    Saluti

  4. avatar

    Molti sono al bivio nella scelta del migliore strumento di lavoro è un “problema” condiviso: http://www.bd-webdesign.com/blog/item/125-meglio-un-mac-o-un-pc-per-un-webdesigner?

1 3 4 5
  1. No trackbacks yet.

Privacy Policy