Meglio Pc o Mac ? Parte 2 – Il software

----------------Sponsor----------------

----------------Sponsor----------------

Meglio Pc o Mac ? Analisi dei programmi disponibili

Web Browsers – Programmi per Navigare su Internet

Ogni Mac viene venduto con il browser Safari pre-installato: è un browser veloce, sicuro e funzionale.

Se però volete un browser più flessibile e completo, è possibile installare Mozilla Firefox (che dà la possibilità di installare delle “estensioni” che aggiungono varie funzionalità a volte davvero comode).

Da poche settimane è inoltre disponibile Google Chrome, il nuovo browser di Google, anche questo veloce e dall’interfaccia molto pulita ed intuitiva (è uscito molti mesi fa per Windows, solo da poco è disponibile per Mac). In ultimo cito Opera e Camino, due buoni browser da provare.

Per quanto riguarda il mondo Pc, la controparte di Safari è rappresentata da Internet Explorer, croce e delizia di webmaster e Hackers: nonostante le nuove versioni abbiamo portato alcune novità interessanti ed un livello di sicurezza migliorato, posso consigliare sicuramente di utilizzare un browser alternativo più sicuro e “moderno” come Firefox o Chrome.

Per concludere: di default Mac ha già un ottimo browser internet; nel caso di Windows dovrete scaricarne ed installarne uno (direi a scelta tra Firefox e Chrome). Una sostanziale parità, insomma, a patto che, nel caso di Windows, abbiate scelto di non utilizzare Internet Explorer.

Client Email – Programmi per scaricare la posta

Se non trovate pratico consultare la vostra casella di posta tramite browser web, dovrete per forza utilizzare un cosiddetto “Client Email”, cioè un programma che, opportunamente configurato, si collegherà al server di posta del vostro provider (per esempio Gmail o Libero) e scaricherà la posta per voi, rendendola così disponibile per la consultazione anche senza essere costantemente connessi alla rete.

Nel caso di Mac OsX, il programma Mail (già pre-installato su ogni Mac) è molto completo e funzionale. Vi consente di gestire la vostra casella di posta elettronica in modo integrato con la rubrica indirizzi di Osx e con il resto dei programmi iLife (gestione fotografie, video eccetera).

Nel caso di Seven, Windows Mail non è immediatamente disponibile, ma occorrerà collegarsi al sito di Microsoft e provvedere al download. Esistono in ogni caso tantissime alternative (Outlook, Mozilla Firebird, eccetera), per cui sicuramente potrete avere a bordo un client email eccellente. Diciamo che, anche come nel caso dei browser, su Pc c’è un po’ più di lavoro da fare (semplicemente scaricare ed installare: sono tutti programmi gratuiti).


Chat

Posto che ormai ci sia ancora qualcuno che li utilizza (è una provocazione… ma mica tanto, a giudicare dalla quantità di persone che hanno abbandonato Msn Messegner e similari in favore della chat di Facebook), i software per la messaggistica instantanea sono forse più diffusi su Windows. Il live messenger è di gran lunga il sistema di IM più utilizzato. Esistono comunque molte alternative, come Skype, Trillian o Pidgin.

Per Mac la situazione è un po’ differente e mi sento anche di sbilanciarmi un po': iChat, non condividendo completamente le stesse logiche degli altri messenger, non mi è mai sembrata un’alternativa valida (già sento le urla dei sostenitori di iChat rieccheggiare sul server :-) ) agli altri IM. Esiste comunque, anche su Mac, la possibilità di installare i vari Adium e Skype, che provvedono a tappare le falle esistenti.

Riproduzione di file audio e Video

Su Windows c’è l’imbarazzo della scelta: dall’ormai mitico Vlc Media Player, passando per Windows Mediaplayer, per finire con una quantità devastante di codec audio video da installare nel sistema per poter visualizzare ogni tipo di file audio video conosciuto dall’umanità.

La gestione delle librerie musicali (la vostra raccolta di mp3) potrà essere effettuata “manualmente” (come è sempre piaciuto fare a me) oppure tramite “JukeBox” (programmi che organizzano automaticamente le librerie musicali) come Media Monkey o iTunes.

Come spesso accade nel mondo Pc, la scelta è veramente ampia.

Per quanto riguarda Mac, Quicktime, il programma deputato alla riproduzione di video, è un po’ limitato di per sè: conviene installare alcuni plugin (estensioni che “potenziano” ed ampliano Quicktime) come Perian (che aggiunge il supporto a tantissimi tipi di file audio video) o Flip For Mac, che serve a visualizzare correttamente i file video codificati in Windows Media Video (WMV). In alternativa potrete fare affidamento su Vlc.

Per quanto riguarda i JukeBox, vi conviene utilizzare iTunes, che è studiato e integrato perfettamente con il resto del sistema e nel caso possediate un iPhone od un iPod vi consente di gestirne sincronizzazione e contenuti.

Programmi per Grafica , fotoritocco e montaggio video

Tradizionalmente si sente dire “Mac è meglio del Pc” relativamente ai programmi di grafica e di fotoritocco. In effetti, anche solo cronologicamente, spesso i programmi per uso professionale (come Adobe Photoshop), vengono rilasciati prima per Mac OsX e poi per Windows (non è sempre così, ma spesso capita).

Nonostante questo, ho utilizzato per parecchio tempo le varie suite di Adobe per Pc: mi sono sempre trovato bene, e con un Pc ben equipaggiato, non si hanno particolari problemi nell’effettuare anche i più pesanti processi legati all’elaborazione digitale delle immagini.

Anche come disponibilità di software, le due piattaforme sostanzialmente si equivalgono: troverete praticamente tutti i tools più diffusi sia per Pc che per Mac, con Windows in leggero vantaggio.

Allora perchè si continua a dire che “il Mac sia meglio per fare grafica e fotoritocco” ? Io penso sia a causa di due fattori:

Il primo: la tradizione. E’ un fatto: gli art director ed i creativi delle agenzie pubblicitarie o degli studi grafici, tendono ad utilizzare Mac, un po’ perchè è quasi uno status symbol, in certi ambienti, un po’ perchè effettivamente l’uso e la consuetudine hanno fatto diffondere Mac come piattaforma principale per questo tipo di applicazioni.

Il secondo: la stabilità del sistema. Essere esperti di fotoritocco o di grafica vettoriale, non significa necessariamente essere anche dei geni del computer. Questo, di fatto, rende forse più appetibile la piattaforma Mac, che grazie alla maggiore stabilità e continuità delle prestazioni nel tempo (e al minore bisogno di manutenzione, vedi parte uno del confronto “Pc vs Mac”), rende la vita professionale più facile, poichè ci si deve scontrare meno con i problemi insiti nel sistema operativo o nella cattiva manutenzione dello stesso.

Prosegui la lettura / seleziona pagina:

<<>>

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare l'articolo anche qui, gli articoli precedenti qui.

Pagine: 1 2 3 4

  • Trackback are closed
  • Comments (4)
  1. avatar
    • Lorenz81
    • febbraio 2nd, 2011

    Ciao,
    complimentoni per le “recensioni”!!!
    Volevo chiederti come lavorano gli iBook (pro e non) su siti flash e su youtube. Hanno dei problemi?
    Grazie

  2. avatar

    @Lorenz81

    Grazie mille !

    Avendo un Mac da ormai parecchi anni posso dirti che non ho mai avuto problemi nella visualizzazione di siti realizzati in flash o su Youtube.

    A differenza di iPhone e iPad (che non visualizzano i siti fatti in flash), i Mac non hanno alcun problema !

    A presto,

    Gorilla

  3. avatar
    • hk
    • gennaio 13th, 2012

    questi articoli si sono rivelati molto utili. provengo dal mondo pc ma per lavoro professionale ora tutti mi consigliano un Mac. mi hai aiutato molto a valutare il da farsi. grazie 😀

  4. avatar
    • Misha
    • maggio 16th, 2012

    Eccomi di nuovo io. Ecco altre precisazioni:

    “Per Mac la situazione è un po’ differente e mi sento anche di sbilanciarmi un po’: iChat, non condividendo completamente le stesse logiche degli altri messenger, non mi è mai sembrata un’alternativa valida (già sento le urla dei sostenitori di iChat rieccheggiare sul server  ) agli altri IM. Esiste comunque, anche su Mac, la possibilità di installare i vari Adium e Skype, che provvedono a tappare le falle esistenti.”

    Nella penultima versione di OSX (Lion 10.7) è disponibile la versione beta di Messages, un client che permette di scambiarsi messaggi di testo, che a livello di rete sembra molto stabile naturalmente a livello di features ha meno che MSN ma merita considerazione.

    “Il secondo: la stabilità del sistema. Essere esperti di fotoritocco o di grafica vettoriale, non significa necessariamente essere anche dei geni del computer. Questo, di fatto, rende forse più appetibile la piattaforma Mac, che grazie alla maggiore stabilità e continuità delle prestazioni nel tempo (e al minore bisogno di manutenzione, vedi parte uno del confronto “Pc vs Mac”), rende la vita professionale più facile, poichè ci si deve scontrare meno con i problemi insiti nel sistema operativo o nella cattiva manutenzione dello stesso.”

    Aggiungerei un terzo fattore, l’integrazione con il processore quando si tratta di renderizzare degli effetti o di applicare degli algoritmi su grandi immagini. Mac riesce a sfruttare al pieno tutti i core del processore e l’architettura a 64 bit, questo grazia anche a OpenGL.

    “Per fare musica a livello non professionale, non posso non segnalare l’ottimo Garage Band di Apple (compreso nella suite di Programmi iLife) che vi consentirà di strimpellare allegramente per la gioia dei vostri vicini di casa.”

    Per chi ha soldi da spendere e ha bisogno di un prodotto professionale c’è la suite di Final Cut che comprende Final Cut Pro per l’editing video, Soundtrack Pro per l’editing audio del video e DVD Studio Pro per la masterizzazione dei DVD. Ammetto che è piuttosto una suite per l’editing video (con tools audio) piuttosto che editing audio ma valeva la pena segnalarlo. Altra suite professionale, questa volta solo per l’audio, è Pro Tools.

    Saluti

Comment are closed.