Privacy Policy

Meglio Pc o Mac ? Parte 2 – Il software

----------------Sponsor----------------

----------------Sponsor----------------

Seconda puntata di questo speciale che si preannuncia un’epopea: mi vengono i brividi se penso al contrasto delle opinioni che potrebbero emergere a proposito di questa diatriba. Andateci piano con i commenti, abbiate pietà !

Spero di riuscire, come già avevo preannunciato nell’articolo precedente, a rimanere obiettivo e a non farmi trasportare eccessivamente da quella che è la mia esperienza personale.

Veniamo al dunque: dopo aver fatto una breve panoramica sui sistemi operativi, è giunta l’ora di parlare del software: punto fondamentale per capire, a seconda delle varie esigenze, su quale piattaforma orientarsi.

Dunque, sulla base dei programmi disponibili, è meglio un Pc o un Mac ?

Meglio Pc o Mac ? La quantità di software disponibile

Iniziamo dalla quantità: mi mancano le risorse per effettuare una ricerca “professionale” completa ma, da quella che è la mia esperienza e da quello che suggerisce il buonsenso (anche leggendo i vari forum e blog che trattano l’argomento), la quantità di software disponibile per le due piattaforme è a sicuro vantaggio di Windows.

Ma posso anche fornirvi un parametro oggettivo per cercare di capire, in questo frangente, se sia meglio Pc o Mac.

Se andate su www.download.com e cercate tutto il software disponibile per Mac, il sito vi restituirà 30.740 risultati.
La stessa ricerca, fatta però selezionando come parametro il sistema operativo Windows, vi restituirà 197.310 risultati. Diciamo che il rapporto è di circa 1 a 7, cioè, per ogni programma disponibile per Mac (o meglio per OsX), ve ne saranno ben 7 per Windows.

Provare per credere:

——


I dati parlano chiaro.

Se siete quindi dei veri smanettoni, e vi piace sperimentare costantemente nuovo software, oppure semplicmente volete avere sempre e comunque un ventaglio di scelta molto ampio, non vi resta che orientarvi su Pc Windows.

E’ anche vero, però, che quantità non è per forza sinonimo di qualità. Mi sembra corretto, a questo punto, fare il punto della situazione per categoria di software.

Be Sociable, Share!

Prosegui la lettura / seleziona pagina:

<<>>

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare l'articolo anche qui, gli articoli precedenti qui.

Pagine: 1 2 3 4

  1. avatar
    • Lorenz81
    • febbraio 2nd, 2011

    Ciao,
    complimentoni per le “recensioni”!!!
    Volevo chiederti come lavorano gli iBook (pro e non) su siti flash e su youtube. Hanno dei problemi?
    Grazie

  2. avatar

    @Lorenz81

    Grazie mille !

    Avendo un Mac da ormai parecchi anni posso dirti che non ho mai avuto problemi nella visualizzazione di siti realizzati in flash o su Youtube.

    A differenza di iPhone e iPad (che non visualizzano i siti fatti in flash), i Mac non hanno alcun problema !

    A presto,

    Gorilla

  3. avatar
    • hk
    • gennaio 13th, 2012

    questi articoli si sono rivelati molto utili. provengo dal mondo pc ma per lavoro professionale ora tutti mi consigliano un Mac. mi hai aiutato molto a valutare il da farsi. grazie 😀

  4. avatar
    • Misha
    • maggio 16th, 2012

    Eccomi di nuovo io. Ecco altre precisazioni:

    “Per Mac la situazione è un po’ differente e mi sento anche di sbilanciarmi un po’: iChat, non condividendo completamente le stesse logiche degli altri messenger, non mi è mai sembrata un’alternativa valida (già sento le urla dei sostenitori di iChat rieccheggiare sul server  ) agli altri IM. Esiste comunque, anche su Mac, la possibilità di installare i vari Adium e Skype, che provvedono a tappare le falle esistenti.”

    Nella penultima versione di OSX (Lion 10.7) è disponibile la versione beta di Messages, un client che permette di scambiarsi messaggi di testo, che a livello di rete sembra molto stabile naturalmente a livello di features ha meno che MSN ma merita considerazione.

    “Il secondo: la stabilità del sistema. Essere esperti di fotoritocco o di grafica vettoriale, non significa necessariamente essere anche dei geni del computer. Questo, di fatto, rende forse più appetibile la piattaforma Mac, che grazie alla maggiore stabilità e continuità delle prestazioni nel tempo (e al minore bisogno di manutenzione, vedi parte uno del confronto “Pc vs Mac”), rende la vita professionale più facile, poichè ci si deve scontrare meno con i problemi insiti nel sistema operativo o nella cattiva manutenzione dello stesso.”

    Aggiungerei un terzo fattore, l’integrazione con il processore quando si tratta di renderizzare degli effetti o di applicare degli algoritmi su grandi immagini. Mac riesce a sfruttare al pieno tutti i core del processore e l’architettura a 64 bit, questo grazia anche a OpenGL.

    “Per fare musica a livello non professionale, non posso non segnalare l’ottimo Garage Band di Apple (compreso nella suite di Programmi iLife) che vi consentirà di strimpellare allegramente per la gioia dei vostri vicini di casa.”

    Per chi ha soldi da spendere e ha bisogno di un prodotto professionale c’è la suite di Final Cut che comprende Final Cut Pro per l’editing video, Soundtrack Pro per l’editing audio del video e DVD Studio Pro per la masterizzazione dei DVD. Ammetto che è piuttosto una suite per l’editing video (con tools audio) piuttosto che editing audio ma valeva la pena segnalarlo. Altra suite professionale, questa volta solo per l’audio, è Pro Tools.

    Saluti

  1. No trackbacks yet.

Privacy Policy