Privacy Policy

Home theatre: guida a Dolby e Dts con Hdmi e altri cavi di collegamento

----------------Sponsor----------------

----------------Sponsor----------------

dolby vs dts

Dolby Digital e Dts surround

Le codifiche audio (Dolby Digital, Dts, Dolby True Hd, Dolby Pro Logic e chi più ne ha più ne metta) sono sempre state un argomento molto interessante quanto articolato e spinoso, soprattutto per gli utenti alle prime armi.

Hdmi, Spdif, cavo ottico, cavo coassiale, Dolby di qua, Dts di là: spesso ci si perde tra le mille specifiche tecniche e non si riesce a capire quale diavolo di cavo sia meglio utilizzare, quale sia la codifica migliore, quali siano gli standard e le differenze tra i vari supporti (in particolare Dvd e Blu Ray).

Che dite, facciamo un po’ di chiarezza ? Proviamoci… !

Introduzione

Due parole per introdurre l’argomento. Le codifiche audio multicanale (Dolby e Dts sono le due “aziende” che stanno dietro a queste tecnologie) sono una utilizzate sui supporti audio/video (principalmente Dvd e Blu Ray disc, ma sono presenti anche nel segnale audio proveniente dal decoder di Sky o da console per videogiochi come Xbox 360 e Ps3) e  consentono la riproduzione della componente audio in modo da ottenere un effetto “surround”, sfruttando quindi più di una semplice coppia di diffusori, rendendo possibile la realizzazione di un vero “home theatre”, cioè “cinema casalingo” (sarebbe più appropriato, in questo caso, parlare di Home Cinema).

E’ una sorta di “evoluzione” della stereofonia: non più solo due casse (e due segnali audio, destro e sinistro), ma 6, 8, o 9 casse, ed altrettanti segnali distinti.

Il concetto alla base dell’audio multicanale è molto simile a quello dell’audio stereo: al posto di avere due tracce (destra e sinistra) avremo però formati complessi, che consentono di originare più canali (tipicamente 5.1 canali, ma anche di più).

Il problema, oggi, è che la confusione regna sovrana. Ci sono davvero tantissime tipologie di “tecnologia surround” e spesso si rischia di fare confusione. Per farvi capire di cosa sto parlando, vi basti guardare questa lista:

  • Dolby Surround
  • Dolby Pro Logic
  • Dolby Pro Logic II
  • Dolby Pro Logic IIx
  • Dolby Pro Logic IIz
  • Dts Neo:6
  • Dolby Digital
  • Dolby Digital Ex
  • Dts
  • Dts -es
  • Dolby Digital Plus
  • Dolby True Hd
  • Dts Hd High Resolution
  • Dts Hd Master Audio

Questo elenco fa capire quale sia il grado di complessità che ha raggiunto il mondo dell’home theatre. Una guerra senza esclusione di colpi, quella tra Dolby e Dts, che ha fatto nascere questa moltitudine di standard, spesso difficili da “catalogare”. Lo scopo di questa guida è proprio questo: cercare di capire meglio le differenze tra le varie tipologie di “codec” per il surround.

Oggi, per godere dell’audio multicanale presente nei Dvd e Blu Ray, occorre molto di più di un semplice impianto stereo: è necessario un sintoamplificatore multicanale collegato ad un insieme più o meno numeroso di casse audio. Per sapere di cosa sto parlando vi rimando alla mia guida sulla scelta del sintoamplificatore e magari una letturina alla guida sulla scelta delle casse non farebbe male (per chi è proprio a digiuno).

La “catena dell’audio/video”, in un impianto home theatre, schematizzando molto, è sostanzialmente questa:

Catena audio video

Vediamola in dettaglio.

Tutto ha origine con la sorgente dell’informazione audio/video, che può essere, Dvd, un videogioco o il segnale proveniente dalla nostra antenna satellitare o tradizionale.

Questa “sorgente” ha al suo interno, tra le altre cose, le tracce audio che contengono la colonna sonora, i dialoghi e gli effetti del film, oltre che, ovviamente la traccia video. La parte audio può essere codificata secondo vari standard (che vedremo tra breve).

Prendiamo come esempio il Dvd.

  1. Il lettore, una volta inserito il disco, inizierà a leggerne il contenuto e “tirerà fuori” due segnali: un segnale video e un segnale audio.
  2. Il segnale video può essere indirizzato direttamente al dispositivo per la visualizzazione (un tv, oppure un proiettore), mentre il segnale audio viene inviato al sintoamplificatore.
  3. Quest’ultimo si occuperà di decodificare il segnale ricevuto, ad amplificarlo, e ad inviarlo alle casse.

Nota 1: alcuni lettori hanno la possibilità di decodificare autonomamente le tracce audio: ciò significa che, se abbiamo un lettore di questo tipo, possiamo decidere di inviare il segnale audio già decodificato al nostro sintoamplificatore, che si limiterà, in questo caso, ad amplificare il segnale.

Nota 2: il segnale video a volte può essere inviato al sintoamplificatore, al posto che direttamente al Tv. Questo può avvenire per varie ragioni, che mi riservo di illustrare in separate sede.


Se ci concentriamo sulla parte audio dello schema (evitando di prendere in considerazione le linee tratteggiate) noteremo come esistano due tipi di cavi: cavi di segnale e cavi di potenza.

  • I cavi di segnale sono quei cavi che si occupano di far transitare le informazioni relative alle tracce audio da un apparecchio all’altro. Si tratta di un segnale non amplificato, e può essere un segnale analogico o digitale.
  • I cavi di potenza, invece, servono a trasportare il segnale analogico amplificato verso le casse.

Be Sociable, Share!

Prosegui la lettura / seleziona pagina:

<<>>

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare l'articolo anche qui, gli articoli precedenti qui.

Pagine: 1 2 3 4 5

  1. avatar
    • lollo78
    • agosto 22nd, 2011

    Ciao Gorilla, complimenti per l’articolo, molto interessante.

    Da bravo niubbo, però, ti disturbo con una domanda (purtroppo, in merito, non ho trovato indicazioni utili nel tuo articolo).

    Sto per acquistare un Mocha per cercare di sfruttare delle vecchie casse 5.1.

    Immagina questa configurazione:
    PS3 con firmware 3.70 (che supporta la decodifica interna di DTS HD-Ma e Dolby TrueHD) —> Mocha JY-M2 (tramite cavo ottico) —> Vecchie casse analogiche 5.1 della Nortek già amplificate.

    Riproducendo un Blu-ray con la PS3 (da quello che ho capito grazie al tuo articolo) di sicuro non sfrutterò le nuove codifiche (mi servirebbe un DAC HDMI per giunta compatibile). Visto che il Mocha supporta soltanto Dolby Digital, Dolby Pro LogicⅡ, DTS, AC-3 e HDCD… che succederà? Non sentirò una beata mazza? Oppure potrò comunque impostare la PS3 per tramutare l’audio HD in un più banale DTS o DD?

    Ovviamente, per questa soluzione che ti ho indicato non mi interessa la qualità dell’audio, quanto il suo funzionamento (in pratica, il film non sembrare un film muto).

    Attendo tue notizie
    Grazie
    Ciao

  2. avatar

    Ciao Lollo,

    Non ho una ps3 quindi non posso darti certezze; di fatto pero’, se la ps3 ha una uscita ottica da collegare ai sinto ampli, dovrebbe significare che si possono impostare le decodifiche “classiche” non hd (che invece passano solo tramite hdmi); per questo penso che con Mochal non dovresti avere problemi.

    Scusa se sono telegrafico ma sto scrivendo dal telefono!

    A presto

    Gorilla

  3. avatar
    • lollo78
    • agosto 22nd, 2011

    Mille grazie Gorilla.
    A questo punto farò un tentativo…
    Mille grazie
    Ciao @Gorilla

  4. avatar
    • Tarax
    • gennaio 8th, 2012

    Grande Articolo GORILLA!!!

    ho una domanda: ho delle cuffei 7.1 le turtle beach px5. nella base ho un pulsantino che mi switcha il suono da dolby pro logic IIx a Dolby digital classico. Secondo te, se sento una canzone in mp3 o anche flac. ecc, quale codifica mi conviene utilizzare per avere un suono piu pulito???

  5. avatar

    In assoluto ti conviene utilizzare l’impostazione “liscia”, ovvero “stereo”; questo perchè i file audio, o meglio, le canzoni, la musica in generale, è pensata per essere riprodotta in stereofonia (due canali solamente, destro e sinistro). Per avere quindi la fedeltà massima in riproduzione, quando ascolti musica, assicurati di aver selezionato “stereo”.

    A presto !

    Gorilla

  6. avatar
    • perseo
    • agosto 3rd, 2012

    Scusa il disturbo, ho un ht hitachi HTD-K 150Ee my sky hd e gradire sentire l’ audio 5.1 quando vengono trasmessi film in questo formato. Ho anche un sintoampli yamaha RX-V650 attualmente usato nello stereo. Posso collegare la presa ottica del sintoampli all’uscita ottica del Ht? Scusa della domanda scema ma non vorrei far saltare tutto ( sono un neofita ). Ci sono altre alternative?
    Grazie mille in anticipo per la disponibilità e ti saluto

1 6 7 8
  1. No trackbacks yet.

Privacy Policy