Videosorveglianza con le Wifi Ip Cam: funzioni e configurazione

----------------Sponsor----------------

----------------Sponsor----------------

Wifi Ip Cam

Con i tempi che corrono, a molti sarà passata per la testa l’idea di installare in casa propria, oltre al più tradizionale antifurto “a sirena”, un bell’impianto di videosorveglianza casalingo, in modo da incrementare le barriere (anche solo psicologiche) nei confronti di eventuali malintenzionati.

Fino a qualche anno fa, creare un sistema di questo tipo era discretamente dispendioso, e ci si doveva rivolgere necessariamente ad un tecnico specializzato.

Oggi, grazie ad internet, alle reti wireless, ai computer ed ai telefoni cellulari “evoluti” è possibile realizzare un piccolo impianto di videosorveglianza con una spesa davvero contenuta.

Videosorveglianza

Da Wikipedia, l’enciclopedia libera.

L’atto di videosorvegliare consiste nel vigilare – generalmente un luogo o (…) un bene – a distanza, tramite l’utilizzo di telecamere strategicamente posizionate.

Le possibilità offerte dai moderni sistemi di videosorveglianza, però, vanno ben oltre la definizione wikipediana.
Oltre a “vedere” cosa succede in un determinato luogo mentre non siamo fisicamente lì presenti, con le nuove “Wifi Ip Cam” (ovvero, Videocamera (Cam), controllabile via internet (IP), senza fili (Wifi) ), avremo a disposizione moltissimi servizi aggiuntivi.

Come funziona il tutto ?

Il sistema si basa essenzialmente sulla presenza, in casa nostra o nel luogo dove dovremo piazzare la videocamera, di una connessione internet, a banda larga (adsl) sempre attiva (e auspicabilmente a tariffa “flat”, ovvero che non si paga a consumo).

Potremo infatti collegare la videocamera alla nostra rete di casa (e di conseguenza ad internet) ed avere così la possibilità di “vedere” con gli occhi della telecamera, collegandoci da qualsiasi computer connesso ad internet, fosse anche dall’altra parte del globo.

Ecco un elenco di “caratteristiche” che dovrebbe avere una videocamera Ip per essere considerata davvero completa:

  • Wireless: ovviamente, senza fili, per collegarsi alla rete di casa vostra senza utilizzare ingombranti cavi)
  • Con led per visione notturna: in modo da poter vedere anche di notte
  • Con “Pan and Tilt”: ovvero con la possibilità di muovere l’inquadratura su due assi (sù/giù, destra/sinistra), tramite apposito meccanismo motorizzato
  • Con zoom: per poter “avvicinare” l’inquadratura
  • Con webserver interno: ovvero con la possibilità di connettersi da qualsiasi browser web (ad es. Internet Explorer)
  • Con supporto DDNS: ovvero con la possibilità di assegnare alla videocamera un indirizzo internet “testuale” (vedi oltre)

Ovviamente non tutte le videocamere Ip wireless hanno le stesse caratteristiche, nel caso doveste decidere di acquistarne una con le caratteristiche summenzionate, vi tornerà utile questo elenco delle varie possibilità offerte. Vediamolo.


Prosegui la lettura / seleziona pagina:

<<>>

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare l'articolo anche qui, gli articoli precedenti qui.

Pagine: 1 2 3 4

  • Trackback are closed
  • Comments (6)
  1. avatar
    • alessio
    • febbraio 16th, 2011

    Complimenti per l’articolo. Hai sbriciolato (alla Zichichi) un argomento assai ostico e difficile da far comprendere. Sintetico ma esaustivo.
    Ciao!
    Alessio

  2. avatar

    @alessio

    Grazie mille !!!!

  3. avatar
    • contromano2002
    • gennaio 28th, 2012

    COMPLIMENTI!! Sei chiarissimo!
    Un consiglio: siamo alcuni soci di un teatro e vorremmo mettere una telecamera per inquadrare il palcoscenico da un distanza di ca 25 mt controllabile in remoto via internet. Naturalmente dovrebbe funzionare anche al momento dello spettacolo cioè con buio in sala e luce sulla scena.
    Non servirebbe tanto per realizzare registrazioni quanto per vedere come si sta svolgendo la scena.
    Grazie

  4. avatar

    @contromano2002

    Ciao !

    Può funzionare, a patto che la videocamera sia di buona qualità: le riprese fatte dalle IP cam trovate su ebay a 50 euro, solitamente non sono il massimo !!!

  5. avatar
    • Misha
    • maggio 16th, 2012

    Purtroppo, porto cattive notizie. Un sistema di telecamere IP WiFi non può definirsi sicuro. Almeno se state parlando di sorvegliare luoghi dove vi sono oggetti di valore, se invece volete solo osservare il panorama della finestra di casa vostra dal vostro ufficio andrà benissimo. Il problema sta nel fatto che è un sistema IP wireless (senza fili). Trasmette le immagini sulla frequenza di 2.4 GHz (oppure 5 GHz per i più recenti). Questa trasmissione può essere facilmente interrotta (o meglio disturbata) tramite l’utilizzo di un jammer (anche se sono illegali, una persona che vuole rubare non ci penserà molto). Un jammer è un dispositivo elettronico detto disturbatore che trasmette un segnale molto forte sulla stessa frequenza. Il ricevitore della vostra telecamera IP wireless riceverà sia il segnale della telecamera che quello del disturbatore, solo che quello del disturbatore è molto più forte di quello della telecamera. Da molto tempo, tutti i sistemi di ricezione di segnali radio dispongono di un sistema chiamato AGC che si occupa di regolare l’amplificazione del segnale ricevuto. In poche parole, se ricevono un segnale troppo forte cercano di attenuarlo e viceversa. Quindi, nel nostro caso, il ricevitore della telecamera IP riceve un segnale troppo forte (quello del jammer) e cerca di attenuarlo, fino al minimo (ossia nessun segnale). In questo modo la zona da sorvegliare sarà scoperta.

    Saluti

  6. avatar
    • attila73
    • agosto 13th, 2012

    non servono ad un cavolo

Comment are closed.